On gennaio 31, 2018

Spienergy nuovo main partner della Gran Fondo Tarros Montura


Spienergy, fornitore di energia elettrica e gas a imprese e famiglie con sede a La Spezia, diventa nuovo main partner della Gran Fondo Tarros Montura a partire dall’edizione 2018. Il legame con il territorio, l’energie green e la passione per le due ruote sono gli elementi cruciali che hanno spinto Spienergy a legarsi all’evento ciclistico unico nel panorama delle 5 Terre. A sancire la partnership è Alberto Musso, CEO di Tarros, da oltre 20 anni a capo del board decisionale della Gran Fondo. 

La Spezia, 29 gennaio 2018

La Gran Fondo Tarros Montura acquisisce spessore, grazie all’ingresso di nuove importanti realtà locali. Dal 2018 Spienergy, società energetica che fonda le proprie radici nella provincia della Spezia, si lega attraverso una partnership biennale all’Unica Gran Fondo delle 5 Terre, evento ciclistico in grado di coinvolgere ogni anno oltre 1500 persone dall’Italia e dall’estero.

LA NUOVA PARTNERSHIP

Spienergy sceglie lo sport, nella fattispecie le due ruote, da sempre considerate il mezzo “green” per eccellenza, per trasmettere i propri valori e la propria visione. Così come nel ciclismo, anche in Spienergy il lavoro di squadra, il metodo e le prestazioni individuali rappresentano un aspetto fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Tutti questi elementi, in aggiunta al legame con il territorio, hanno portato Spienergy a scegliere la Gran Fondo Tarros Montura come l’evento che sancisca l’ingresso nel mondo del ciclismo della società energetica. Spienergy entra così tra i grandi cambiamenti che dal 2018 accompagnano la Gran Fondo spezzina, giunta alla sua 23ª edizione e ad oggi principale evento ciclistico della provincia della Spezia.

All’interno della sede di Tarros viene ufficializzata la partnership tra due grandi eccellenze del territorio ligure, rappresentate nelle persone di Renato Rossi e Alberto Musso.

LA DICHIARAZIONE DI RENATO ROSSI

Renato Rossi, Presidente di Spienergy commenta: “Siamo molto contenti e orgogliosi di questa partnership con la Gran Fondo Tarros Montura. Abbiamo deciso di supportare questo evento perché si tratta di un grande festa locale e sportiva che unisce due nostre grandi passioni: il ciclismo e l’amore per il nostro splendido territorio. Da tempo conosco e stimo Alberto e non vedo l’ora di collaborare insieme a lui per far crescere sempre di più la Gran Fondo, il cui richiamo attira migliaia di appassionati non solo liguri.”

In occasione della Gran Fondo Tarros Montura, in programma il prossimo 25 marzo, Spienergy premierà i migliori atleti maggiormente distinti ai quali verrà regalata l’energia elettrica sulla fornitura delle loro abitazioni.Alcuni premi saranno destinati in modo specifico per atleti locali. “Un gesto concreto di attenzione e gratificazione per chi si impegna ogni giorno per eccellere – esattamente come facciamo noi”conclude Renato Rossi.

ALBERTO MUSSO SULLA PARTNERSHIP

Alberto Musso, CEO di Tarros e da sempre nel board decisionale della Gran Fondo, commenta con queste parole la nuova partnership: “Sono estremamente soddisfatto che un’altra importante eccellenza del territorio ligure si unisca a noi per questo progetto. Conosco professionalmente Renato e sono un suo cliente da molti anni ormai; poter unire le nostre forze per una passione comune, quella delle due ruote, mi rende grato e mi permette di guardare al futuro di questo evento in modo positivo. Partire dal territorio in cui operiamo per diventare sempre più un punto di riferimento a livello locale, nazionale e internazionale, rappresenta la grande sfida che l’unica Gran Fondo delle 5 Terre si prefigge di raggiungere”. 

Il primo appuntamento ciclistico targato Spienergy in vista della Gran Fondo del 25 marzo 2018, è la pedalata di sopralluogo del percorso ufficiale in programma giovedì 22 febbraioDamiano Cunego, il campione del team NIPPO Vini Fantini Europa Ovini, sarà il “capitano” della giornata, guidando tra le strade delle 5 terre tutti gli appassionati che prenderanno parte all’evento.

  • By Nevio Longo  0 Comments   

    0 Comments